Museo della Città e Area Archeologica




Siti correlati






Il Museo della Città di Aquino e del territorio è stato inaugurato nell'anno 2000 e nel 2014 è stato oggetto di un riallestimento, che ha permesso di incrementare fortemente le collezioni e di migliorarne la fruizione. La struttura è inserita nella rete museale del Sistema Proust della Regione Lazio e il 18 settembre 2015 è stato intitolato alla memoria dell'archeologo siriano Khaled al Asaad.

Le sale museali conservano reperti suddivisi in tre sezioni cronologiche principali: Preistoria e Protostoria, Epoca Pre-Romana e Romana, Epoca Medievale. A queste si affianca una sottosezione di approfondimento, dedicata al mondo funerario romano, in cui sono presentate le diverse tipologie di sepoltura e di monumenti sepolcrali edificati nell'area di "Aquinum". All'interno di questa sezione si conserva il famoso sarcofago delle quadrighe (III secolo d.C.). Il percorso museale si conclude con una sezione dedicata ai Santi patroni di Aquino: in essa è possibile ammirare un quadro del XVIII secolo, con la raffigurazione di un giovane San Tommaso, e una pregiata statua lignea, del XVIII secolo, che rappresenta San Costanzo, Vescovo di Aquino.

Nel biglietto d'ingresso è compresa la visita guidata al Museo, all'Arco di Marcantonio e alla Chiesa di Santa Maria della Libera.

Il Museo della Città di Aquino è aperto tutti i giorni, tranne il mercoledì, nei seguenti orari:
Lunedì, Martedì, Giovedì 9:00 - 13:00;
Venerdì 15:00 - 18:00;
Sabato 9:00 - 18:00;
Domenica 9:00 - 13:00 e 15:00 - 18:00.

Il Museo civico è inserito nel Sistema Proust, nell'Organizzazione Museale Regionale (OMR) e dal 2015 ha ottenuto il Marchio di Qualità: in questo modo la Regione Lazio ha premiato l'efficienza, la competenza, la professionalità e soprattutto l'offerta culturale di Aquino.








mappa



Clicca sul puntatore per visitare la pagina del sito di tuo interesse completo di informazioni, foto e contenuti extra.









w3c logo html5